BREAKING NEWS
Salernoagenda è pronta col nuovo sito
A lezione di theremin con Vincenzo Vasi

Ragazzi affascinati dal particolare strumento suonato dal musicista che annuncia nuovi progetti ed il ritorno con Capossela

Serata all'insegna della musica sperimentale, quella svoltasi il 25 novembre nella sede dell'Informagiovani Salerno, in via Porta Catena, 62. Ad esibirsi, Vincenzo Vasi, polistrumentista che vanta un numero infinito di collaborazioni con artisti di caratura  internazionale e virtuoso del theremin, strumento poco conosciuto ed utilizzato in Italia.

Durante la serata, Vasi si è dapprima  intrattenuto con il pubblico, spiegando storia e particolarità di questo strumento, nonchè concedendo, a chi ne avesse voglia, la possibilità di provare a suonarlo e, successivamente, ha dimostrato le sue indubbie capacità artistiche, eseguendo alcuni brani.Persona affabile e disponibile, ci ha concesso un'intervista:

-Lei è un virtuoso del moog theremin. Da dove nasce la passione per questo strumento così particolare?

Qualcuno lo dice! Se voi lo dite, vuol dire che sono un virtuoso del theremin(ride). Sono un polistrumentista, sono appassionato di musica e di strumenti che la producono. Suono questo strumento dal '98, e l'ho scoperto perchè, da appassionato di colonne sonore di film di fantascienza, non riuscivo a capire determinati suoni da cosa fossero prodotti. Mi sono informato, ho scoperto l'esistenza del theremin, l'ho preso, ci ho sbattuto un po' la testa per imparare a suonarlo ed eccomi qui.

-Ci illustri, con parole semplici, come si suona questo strumento.

E' uno strumento che si suona senza essere toccato, perchè non ha tasti. I suoi comandi sono due antenne ed il movimento di chi lo suona influisce sui due campi magnetici prodotti da queste antenne. L'interferenza produce il suono. Ovviamente, chi si muove bene produce bella musica, chi si muove meno bene, produce musica meno bella.

-Tra le tante collaborazioni, spicca quella con Vinicio Capossela. Com'è stato fare musica con il cantautore di origini campane?

 E' stata un'esperienza di vita molto importante e formativa, nonostante sia distante dal mio modo di concepire la musica. Fa piacere a tutti, sia a me che agli altri, ogni tanto, incontrarsi e fare qualcosa insieme.

-Ci dia un'anticipazione sui suoi progetti futuri.

Sicuramente in futuro produrrò altri dischi, progetti miei più che collaborazioni. Sto lavorando al nuovo disco degli OoopopoiooO, progetto musicale con due Theremin, con la musicista Valeria Sturba. Tra qualche giorno partiremo in tour per il Cile. Quando tornerò, sarò impegnato nel rifacimento di The Lamb Lies Down on Broadway dei Genesis con una band romagnola e, se non ci sono intoppi, ricomincerò a collaborare con Vinicio Capossela.

 

Foto in copertina di Roberto Pisapia (Produzioni La Contea)


SHARE

28-11-2016

di Marco Priore

ARTICOLI DI MARCO PRIORE

Serena Abrami: "Fossati nel cuore, X Factor solo un tassello"


Foja ed Almamegretta trascinano il pubblico del Campania Eco Festival 2017


Arriva Mathmind, secondo lavoro dei salernitani A Rainy Day in Bergen


ARTICOLI CORRELATI

Per Dileo è il tempo de "La Nuova Stagione"


Maxdale e quel bagaglio di emozioni raccontato "a bassa voce"


I SixtyNine ripartono da "Denti"


Salerno Agenda Logo

REDAZIONE

CONTATTACI

Versione 1.0

© Copyright 2010-2019 - salernoagenda