BREAKING NEWS
Salernoagenda è pronta col nuovo sito
I SixtyNine ripartono da "Denti"

La formazione salernitana presenta allo Zena il suo album d'esordio dopo il primo EP, Disappear

Tutto pronto per il debutto dei SixtyNine, interessante realtà del panorama musicale salernitano che già avevamo seguito durante l'uscita del loro primo lavoro, l'EP "Disappear". Il 2 dicembre, allo "Zena", a Campagna, verrà presentato il loro primo disco, "Denti", dopo l'ultimo lavoro in studio pubblicato circa due anni fa. Prodotto da Nicodemo e dai SixtyNine, l'album è stato registrato allo Studio 35 di Cava de' Tirreni. E' Guido Lettieri, cantante e voce della band salernitana, che ci svela alcune anticipazioni sul lavoro discografico in uscita.

- Ciao ragazzi, benvenuti sulle pagine di Salernoagenda. Raccontateci un po' di voi: chi sono i SixtyNine, quando nascono e che musica propongono.

Beh.. quando nascono dobbiamo risalire al lontano, non ricordo nemmeno più quanto, ma lontano. Quello che posso dirti è che abbiamo intrapreso un discorso abbastanza serio da un paio di anni quando facemmo uscire il nostro primo EP Disappear. Siamo innanzitutto amici altrimenti ci saremmo già uccisi in sala prove o alla fine di un concerto. In principio eravamo io (Guido Lettieri - chitarra e voce, ndr) e Roberto Marino (slide,chitarre) a riarrangiare brani in chiave acustica. Poi abbiamo iniziato a scrivere brani nostri ed abbiamo allargato la famiglia con Niky Pascale (batteria) e Diego Rossomando (basso). Non saprei definirti il genere, scriviamo canzoni. Generalmente arrivo io in sala prove con 4 accordi ed un’accenno di linea melodica, e da li, grazie all’affiatamento, nascono i nostri pezzi.

-Tra pochi giorni uscirà il vostro primo disco, "Denti". Vi va di descriverlo brevemente, track by track?

Sarò Ermetico. Mi sveglio: Essere Dipendenti (sono purtroppo un accanito fumatore e so cosa vuol dire smettere e ricominciare). Ne Sangue ne corpo : Rimpianti, è una metafora mistica, ho immaginato qualcuno che si sacrifica ma che sa che non avrà nulla in cambio anzi. Ruggine : Voglia di cambiare e venir fuori da una monotonia che rischia di “sporcarci” e “incrostarci”. Perdonare : a dire il vero parla di Kurt e la stronza che ha sposato, ma penso che anche invertendo ruoli (donna-uomo/uomo-uomo/donna-donna) potrebber essere dedicato a molte coppie famose e non.Ma davvero devo descriverle tutte??

-Il disco è stato anticipato dall'uscita del brano "Ruggine". Come mai avete deciso di utilizzare proprio questo pezzo per la realizzazione di un video?

È il primo brano che ho scritto in italiano… quello del “ritorno alla ligua madre” che qualcuno mi aveva anche predetto ed è quello forse più autobiografico visto che descrive una mia condizione di qualche anno fa… e poi  abbiamo avuto il privilegio di ospitare due grandissimi nomi della musica alternativa italiana, Roberto Dell’Era (Afterhours, ndr) ed Enrico Gabrielli appartenenti alla formazione The Winstons.

-Siete dei veterani della scena musicale salernitana. Come giudicate l'attuale stato di salute della stessa? C'è qualche artista o band che vi piace particolarmente?

Veterani mi sa di vecchi. Si forse lo siamo, vecchi. La situazione musicale è cambiata tanto. C’è meno attenzione e sembra non esserci stato un ricambio generazionale, non biasimo i gestori dei locali che preferiscono cover band a gruppi inediti, è business loro ci devono mangiare. Gruppi interessanti e validi ce ne sono tantissimi. Aspettiamo di certo con ansia l’uscita del disco del nostro caro amico/fratello Carmine Di Leo. Il panorama musicale campano però ha una marea di cose interessantissime e ogni festival è un’occasione per scoprirle. Vedi il Fall Festival del Mumble Rumble.

-Avete all'attivo molte date live. Quali ricordate con maggior soddisfazione?

Te ne cito due. Una quest’estate sul palco del Campania Eco Festival, il palco, l’organizzazione e tutto fu davvero molto bello. L’altra in un locale di Salerno, lo Yemaya, eravamo in trio ed il livello di silenzio e di attenzione erano quasi imbarazzanti, eravamo emozionati come non ci capitava da molto.

- Quali saranno i vostri progetti futuri, appena uscito il disco?

Ci sciogliamo come fanno tutte le band dopo il primo disco. No dai, scherzo! Stiamo cercando di organizzare un tour, vogliamo girare un po’ e portare in giro questo “bambino” appena nato ma già coi Denti!

 


SHARE

01-12-2016

di Marco Priore

ARTICOLI DI MARCO PRIORE

Serena Abrami: "Fossati nel cuore, X Factor solo un tassello"


Foja ed Almamegretta trascinano il pubblico del Campania Eco Festival 2017


Arriva Mathmind, secondo lavoro dei salernitani A Rainy Day in Bergen


ARTICOLI CORRELATI

Per Dileo è il tempo de "La Nuova Stagione"


Maxdale e quel bagaglio di emozioni raccontato "a bassa voce"


I SixtyNine ripartono da "Denti"


Salerno Agenda Logo

REDAZIONE

CONTATTACI

Versione 1.0

© Copyright 2010-2019 - salernoagenda